Demoni, eventi paranormali e tentativi fashion

Ma ciao a te, stimato amico mio che, diversamente dalle milf delle pubblicità che da un paio di settimane a questa parte popolano il mio computer e insistono nel dire di desiderarmi, abiti a diverse leghe di distanza. Ma “Donne calde a pochi chilometri da me” a parte, tutto va come al solito alla grande.... Continue Reading →

Mangia a nonna

Affiatati saluti a te e un bacio metaforico, amico agli sgoccioli con le scorte di vitamina D. Da quando sono in quarantena anche io, mi sono per la prima volta resa conto della abissale differenza tra uscire poco perché antipatica e uscire poco per forza maggiore. Insomma, chi l’avrebbe mai detto che un divieto legalizzato... Continue Reading →

I piaceri della carne

Buonasera a te, seducente amico mio, e una pacca sulle spalle di incoraggiamento accompagnata dallo spelling del tuo nome di battesimo urlato da un gruppo di cheerleader euforiche. Questa settimana è partita come tradizione con il botto. Lunedì sera, infatti, sono stata al planetario (a Dresda equivale ad una stanza per le scope) che mi... Continue Reading →

12 mesi di noi

Ciao a te, amico mio, che già solo aprendo questo post meriteresti un’energica pacca sulla spalla. Se te lo stessi chiedendo, ebbene sì, sono di nuovo io, la tua globetrotter tratta Dresda - Gassino Torinese preferita, oggi nelle vesti di danzatrice a luci rosse con un paio di vertebre in meno Ma prima di accingermi... Continue Reading →

La rivincita dei belli dentro

Quando hai 24 anni sulla carta ma dentro te ne senti il doppio capita di iscriversi ad un corso di salsa per coppie. È una sensazione strana quella di darsi alle danze caraibiche quando si è completamente privi di senso del ritmo e si ha la scioltezza di un baccalà, ma è comunque un sentimento... Continue Reading →

Siamo quello che mangiamo…

…ed è una cosa terribile. Ci riflettevo oggi mentre consumavo il mio solito pasto messo insieme a colpi di cibi raffazzonati e trovati negli anfratti di quella bat-caverna che teneramente chiamo cucina. E mentre ingollavo a ritmo di samba pane, senape e uova mi rendevo conto che la mia relazione con il cibo è paragonabile... Continue Reading →

50 sfumature di sport

Dopo una settimana passata a scartavetrarmi le ginocchia sul ghiaccio sento che è arrivato il momento di mettere in chiaro i miei sentimenti per lo sport, giusto nel caso in futuro qualcuno me li chiedesse e io, dimentica di questa esperienza, rispondessi “lo adoro!” In generale odio qualsiasi forma di sport, dal pattinaggio al basket... Continue Reading →

Le 5 tecniche per formulare buoni propositi per l’anno nuovo e non rimanerne delusi 12 mesi dopo.

Amici feticisti delle lucine, benvenuti al terzo appuntamento con la rubrica sulle festività: un inserto che attualmente consta di circa due articoli e che, in previsione del volo di domani e, quindi, in concomitanza con la mia tragica morte, potrebbe proprio concludersi qui. * Nelle scorse puntate abbiamo trattato l'argomento Natale, una celebrazione che, a... Continue Reading →

Io e Skruvsta

E anche questa domenica è passata come al solito all’insegna del vegetare in tutte le posizioni possibili e immaginabili e delle calorie assunte a sproposito. Tra l’altro (storia buffissima) proprio sabato scorso io e il mio lui avevamo fatto un giuramento di sangue secondo cui ogni fine settimana saremmo dovuti andare a correre...che dolci (che... Continue Reading →

Paura della morte?

Ci sono cose che nella vita non cambiano mai come l'irrefrenabile voglia di gettarsi dal quarto piano ogni lunedì mattina, di mangiarsi a cucchiaiate il nesquik nonostante il più volte comprovato pericolo di soffocamento e di travestirsi ogni halloween che si rispetti da Harley Quinn. A parte le sopracitate lungimiranti radicate abitudini un'altra cosa che... Continue Reading →

WordPress.com.

Su ↑